Capodanno in allegria

Capodanno è da sempre sinonimo di festa e allegria, con tradizioni e rituali scaramantici che trovano origine nei tempi antichi.

La tradizione italiana prevede alcuni rituali scaramantici per Capodanno: quello di gettare via oggetti vecchi, rotti o inservibili per simboleggiare il desiderio di scacciare le negatività. Sparare colpi d’arma da fuoco o fuochi d’artificio servirebbe a fare chiasso per allontanare gli spiriti maligni. L’usanza di appendere del vischio sulla porta di casa, invece, servirebbe a garantire pace e serenità all’interno della propria dimora, e risale ad antiche tradizioni celtiche. Non dimenticate infine che anche baciarsi sotto il vischio è di buon auspicio!

Altro rituale scaramantico è il vestire biancheria intima di colore rosso; ai tempi dell’Impero Romano, durante il Capodanno era usanza delle donne e degli uomini indossare appunto qualcosa di colore rosso, che rappresentava il potere, il cuore, la salute, la fertilità.

Notizie di questo vecchio costume provengono addirittura dalle antiche usanze cinesi che prevedevano striscioni augurali appesi su tutte le porte di casa rigorosamente rossi, colore anche del matrimonio, della gioia e della felicità.

Secondo un’antica leggenda della Cina antica, infatti, da sempre gli uomini hanno utilizzato a Capodanno forti rumori, fuochi artificiali e il colore rosso per spaventare il Nián, la bestia che mangia gli uomini. Segnando il passaggio di Nián (Guò nián) dall’anno vecchio al nuovo. Allontanare gli spiriti maligni con riti di purificazione, rinnovamento dei cicli e il colore rosso come portafortuna, di fatto sono i grandi temi comuni a tutti i Capodanni delle civiltà sparse nel mondo.

Durante il cenone di San Silvestro si consumano lenticchie come auspicio di ricchezza per l’anno nuovo: esse infatti simboleggiano da sempre i soldi, quindi più se ne mangia più guadagni si prospettano per l’anno nuovo. Già gli antichi Romani usavano regalare per l’anno nuovo dei portamonete contenenti lenticchie, augurando che si trasformassero in monete d’oro!

In Spagna c’è la tradizione di mangiare alla mezzanotte dodici chicchi d’uva, uno per ogni rintocco dei dodici scoccati dall’orologio.

In Russia, dopo il dodicesimo rintocco, si apre la porta per far entrare l’anno nuovo e in tutta l’ex Unione Sovietica è usanza scambiarsi ed aprire i regali, come cioccolatini o pupazzetti corrispondenti all’animale simbolo del calendario cinese dell’anno che verrà.

In Ecuador ed in Perù si esibiscono fuori la propria abitazione dei manichini di cartapesta, a volte con le sembianze di personaggi famosi, calciatori, etc., riempiti di petardi così da bruciare ed esplodere ai rintocchi della mezzanotte.

In Giappone, prima della mezzanotte, le famiglie si recano nei templi per bere sakè e ascoltare i 108 colpi di gong che annunciano l’arrivo di un nuovo anno: si ritiene infatti che questo sia il numero dei peccati che una persona commette in un anno e che tale rituale purifichi l’anima di chi lo esegue.

La tradizione del Capodanno in Toscana e’ vissuta con la consueta e rinomata allegria dei suoi abitanti! una delle tendenze più consolidate è  quella di trascorrere le ultime ore del 31 dicembre, dopo il cenone in famiglia o con gli amici più cari, in giro per le strade e le piazze addobbate delle tante città d’arte……di cui la Toscana ha una gran varietà!

Motivo in più per trascorrervi un capodanno, in centri urbani favolosi, tra la gente, sotto una pioggia di spumante, con fuochi d’artificio ovunque, e soprattutto musica, musica, musica di tutti i generi e per tutti i gusti, esibizioni dal vivo di gruppi emergenti e cantanti affermati.

C’è davvero tanto da scoprire e vivere per chi ha deciso di trascorrere il Capodanno in Toscana: ma attenzione, consigliamo caldamente di prenotare per tempo tra i tanti b&b e hotels il vostro soggiorno preferito: la richiesta in questo periodo così “caldo” è tanta, quindi affrettatevi, partite, e… buon Anno Nuovo a tutti!

2 thoughts on “Capodanno in allegria

  1. Buongiorno, vorrei sapere se per Capodanno presso la vostra struttura “Hotel Certaldo” è previsto qualche pacchetto per Capodanno che comprenda un pernottamento di 2 notti ed il cenone. In caso affermativo sarei interessata a conoscere i costi per 2 doppie ed il programma.

    Grazie,

    Rossana Madeo
    cell. 3396242162
    mail: anassorit@yahoo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *